martedì 11 luglio 2017

Raggedy Ann e sondaggio.

Oggi un post con tante immagini e una
domanda. Ecco cosa ho voluto realizzare in questi
 giorni, complice un leggero freschetto 
pomeridiano, un tavolino messo fuori in balcone,
e la compagnia di Nadia che studiava un pò.

  
Era da tempo che pensavo di cucire una
 Raggedy Ann. Malgrado la somiglianza ad altre 
migliaia di Raggedy, è un modello assolutamente 
personale.


 Per la primissima volta, ho pensato di riempire
 la testa di capelli, non la solita strisciolina che 
dal centro della testa, va a cadere ai lati
 (poi legati a codina).
La mia è proprio una ricciolona fronte e retro.


Vestito lungo, grembiule e calzoncini con coulisse,  ed un bel fioccone in testa.

 ೫✿ ✿೫
   ೫✿ ✿೫
೫✿ ✿೫


Un blush marroncino per invecchiare un
 pò il colore della stoffa, mentre lei sembra
 perfettamente a suo agio.


Ecco come nasce una bambola, 
partendo dal cartamodello sulla stoffa, 
 passando per  l'imbottitura e oltre.


Volevo chiedere una cosa a chi cuce:
è capitato spesso di chiedere ad altre hobbiste
 come valutassero i propri lavori.
Voglio chiederlo ancora una volta,
 prendendo come spunto la mia bambola.

MATERIALE:
tessuto per corpo/scarpe/calze/
pantaloncino/colletto;
tessuto per vestito/grembiule (Americano);

ovatta;
lana per capelli (gomitolo intero);

pizzo per pantaloni e gonna/bottoni/
colori per il tessuto;

MANODOPERA:
quasi 2 ore e mezza per cucire i capelli;

due ore tra taglio modello/cucito/imbottitura
/disegno viso/trucco.


 Qui sotto i colori usati e...tanto caffè.


Quella che segue è la foto iniziale del lavoro, 
dove si può notare che i tessuti son diversi,
 proprio per mostrare che anche realizzare una 
"stupida bambola", comporta scelte. 
Inizialmente avevo scelto altro materiale.
 Ho cucito l'abitino col il tessuto bordeaux,
 ma una volta fatto indossare alla Raggedy, 
non mi ha soddisfatta. 
Per cui son passata al tessuto delle foto sopra.

 ೫✿ ✿೫

Il colletto è stato invecchiato
 "cuocendolo" in padella.
Avevo l'abitudine di invecchiare i tessuti 
utilizzando  intrugli con caffè/te/cannella;
 poi son passata al forno, e da qui direttamente
 ad una padella che tengo appositamente
 per l'invecchiamento. 
Vi assicuro che è molto più pratico e veloce.
 Basta solo stare attente a non far bruciare 
(letteralmente) il tessuto.


Detto questo...considerando materiale e 
manodopera, che prezzo dareste voi ad una 
bambola del genere, alta ben 60 cm?
 Thank you per le risposte che arriveranno. 

 ೫✿ ✿೫

Today there is a post with many pictures and one
question. That's what I wanted to sew on these Days.

It had long been that I was thinking of sewing one
 Raggedy Ann. Despite the resemblance to others
Thousands of Raggedy, is absolutely a model personnel.

 
For the first time, I wanted to fill
 The head of hair, not the usual strip that
From the center of the head, goes down to the sides.

My own is a curly front and back.

Long dress, apron and shorts with drawstring,
 and a nice headband in the head.
I used a blush taken to age one the color of the cloth.

Here's how a doll is born,

starting from the cartoon on the cloth,
 Going for padding and beyond.
I would like to ask who loves to sew:

 
How did you evaluate your work?
I want to ask again, Taking my doll as a starting point.MATERIAL:Body fabric / shoes / stockings /short / collar;

Fabric for dress / apron (American);

wadding/Hair wool;

Lace for pants and skirt / buttons /Colors for the fabric;LABOR:Almost two and a half hours to sew the hair;

Two hours between pattern cutting / sewing /
 
padding/ Face / makeup design. 
At first I had chosen other materials.
 I sewed the dresser with the burgundy fabric,
 But once put on to Raggedy, He did not satisfy me.
So I went to the fabric of the photos above.

The collar has been aged  "Cooking" in pan.

I had the habit of aging the tissues

Using coffee / tea / cinnamon sticks;
 then I went to the oven, and from here directly
to a pan that I keep specially For aging.

I assure you that it is much more practical and fast.

Just be careful not to burn (literally) the fabric.

Considering material and workmanship, what price would 
you give to such a doll, 60 cm high?

 
Thank you for the answers that will come.

೫✿ ✿೫ 

Buona settimana creativa! 

 

13 commenti:

  1. Bellissimo progetto complimenti

    RispondiElimina
  2. Ciao Barbara!
    ... oh no! Io, per fare il prezzo, sono la persona sbagliata.
    Ma sono giusta per dirti che è graziosissima e poi mi piace il tuo spirito di unicità che rifletti sui tuoi lavori personalizzandoli.
    Ti ricordi della nostra colazione assieme, prima o poi? Bacio

    RispondiElimina
  3. Complimenti! È deliziosa. Per il prezzo non saprei, ma forse 30 euro? C'è tanto lavoro e tanto materiale.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  4. Complimenti! È deliziosa. Per il prezzo non saprei, ma forse 30 euro? C'è tanto lavoro e tanto materiale.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  5. Ciao Barbara! bellissima la tua bambola mi piace come abbina i vari tessuti. Che domandina la tua!!! Io sono sempre in difficoltà a fare i prezzi però considerando tutto il lavoro direi tra i 30 e i 40 euro soprattutto perché è un pezzo unico e originale

    RispondiElimina
  6. direi almeno una trenitna di euro! :-)

    RispondiElimina
  7. No! scusate!.. ma davvero 30euro30!!!
    non ci posso credere!
    io direi, senza ombra di dubbio, almeno € 80/100! (e non certo per piaggeria!!!)
    io non so cucire, ma 4h mezza tra cucito e capelli, e il tempo per la scelta/abbinamento di stoffe? e la rifinitura? e l'assemblaggio di tutti i pezzetti di trine, merletti etc..etc..?
    io ricamo a punto croce e, dico solo questo: ho comprato un quadretto ricamato a punto croce e l'ho pagato, tantissimi anni fa, 400milalire !!! ho detto tutto!
    il problema è che non siamo abituati né a valorizzare ciò che realizziamo né la nostra creatività! (strano! perché la Sicilia, era una delle poche regioni dove tutto era handmade!! le nostre nonne erano delle artiste della creatività!!!)
    Barbara, scusa lo sfogo, ho approfittato del tuo post...
    Ti faccio i complimenti per questa Ragedy Ann... è bellissima, quella massa di riccioli le donano molto!!
    Brava, brava, brava!!
    un abbraccio a te, a Nadia e .. ad Ann!1 ;)
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela. Stupendo il ,commento che hai lasciato! Mi piace creare dei dibattiti. Hai ragione quando dici che non siamo abituati a valorizzare i nostri lavori. Però, non perchè non sappiamo farlo; non vogliamo farlo per paura di vederci scappare potenziali clienti.
      L'handmade, è pieno zeppo di persone che si definiscono sarte e sartine (magari hanno iniziato il mese prima e capiscono di riuscire a saper dare due punti), e quindi si cerca di rubare i clienti dando via il lavoro per niente.
      Certo, chi conosce la qualità la apprezza e non si fa raggirare portandosi a casa una cosa fatta male. Ma ci sono casi in cui la qualità costa, e ti rimane il manufatto. A me è successo un sacco di volte, per cui a fine anno faccio un mercatino per svendere tutto quello che mi rimane in casa (almeno ci riprendo le spede, dico io).
      Con questo non sto dicendo che cucio da Dio, perchè ci sono hobbiste stupende; rivendico però il discorso che cucio da più di 20 anni, per cui qualcosa so fare anch'io. Tra l'altro ho una predilezione per le rifinizioni, e non so dire quante cose ho buttato e tagliato a pezzettini perchè ho ritenuto fossero venute male...
      Grazie per i complimenti e in particolare a quelli per i riccioli!
      2 ore e mezzo interminabili, con tanto di dita bucate...ma quello è un altro discorso!
      Un abbraccio anche a te!!

      Elimina
  8. Carissima Barbara! scusami ancora per la foga con cui ho commentato, ma mi è venuto proprio dal cuore!!! io mi riferivo ai commenti precedenti dove c'erano tanti (troppi, secondo me!), 30€...
    capisco che quando restano troppe creazioni si pensi a smaltirle... e ci sta!, ma le cose create con amore e pazienza e tanta attenzione, non dovrebbero andare via così... :(
    è sempre la mia opinione, per carità!, io mi riferivo a noi del Sud, che quasi quasi, ci vergogniamo di chiedere una determinata cifra per i ns lavori... e chi compra, la maggior parte delle volte, denigra il lavoro che vuole comprare dicendo "che ci vuole a farlo...un po' di stoffa, due punti...!!" ecco questa è la cosa che in assoluto mi fa arrrrrrabbbiare!!!! [l'altra parola è ...censura!! ;)]
    Non so se si è capito, ma è un argomento che mi sta molto a cuore.... ;D
    ricambio l'abbraccio
    :*

    RispondiElimina
  9. Si Angela, 30 euro sono pochine se penso a tutto il tempo che ho impiegato. Diciamo che era anche più di quel che ho scritto. E' vero che qui al Sud abbiamo quasi timore di dire un prezzo o dare valore ai manufatti. Però, avendo parecchie amiche al nord, ti assicuro che la cantilena non cambia. Anche lì, se incontri la stupida di turno (o anche furba, perchè intende prendere quello che le piace a meno),puoi sentirti dire che sono lavori semplici da fare subito.
    Sono argomenti che stanno a cuore anche a me, per cui mi incavolo sempre.
    Purtroppo si deve prendere una decisione: preferisco vendere anche a poco pur di guadagnare qualcosa, o "non te la do manco morta se non mi paghi quanto te lo dico io"?
    Io prendo la via di mezzo spesso e volentieri, in quanto non lo faccio per soldi, ma per hobby. Quando posso, tolgo qualcosa, tanto so che se mi viene richiesto quel mio manufatto, è perchè piace ed è gradito. Molte volte a cercare sono miei amici, per cui ne sono già orgogliosa, e piuttosto che rimanermi in casa una montagna di roba che mai potrei usare, tanto vale darla via (riprendendoci comunque spese più qualcos'altro).
    Smack.

    RispondiElimina
  10. È Stupenda! Ma 30€ sono pochi. Ti capisco perché anch'io parto con un 'idea, poi rivoluzione completamente il lavoro perdendoci interi pomeriggi per trovare i colori che mi soddisfano, e la cesta degli avanzi contiene tante creazioni scartate perché mi sembravano difettose o non venivano come mi aspettavo, E bello cucire tutto, io fin dove è possibile evito la colla per un lavoro più raffinato. Non la darei mai a 30€. Minimo partirei da 50€. Poi vedi tu...comunque complimenti.
    Giovanna

    RispondiElimina
  11. Ciao Barbara, prima di tutto la tua bambola è bellissima, mi piace molto di più lei con tutti quei bellissimi ricci che altre che ho visto in giro.
    Anni fa ricamavo per la gente (da buona siciliana amo creare handmade) ma ogni volta avere dei soldi era una fatica assurda, non capiva chi mi commissionava i ricami che dietro c'è fatica, dedizione, tempo, tanto tempo... non so fare i prezzi ma di certo la venderei sopra i 50€

    RispondiElimina
  12. è bellissima e molto lavorata, non saprei quantificare perchè , come sai, anch'io lavoricchio e se dovessi quantificare le ore di lavoro non venderei nulla!!!! comunque penso non meno di 50/60 euro!!!! Condivido in toto il pensiero di Angie. Ti abbraccio lory

    RispondiElimina